Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati, pubblicità e funzionamento della piattaforma.

aggiungi chiudi
  • Opera d'arte

LAND ART a Urbino Resort

L'artista

Gianni Calcagnini, l'autore

Pittore e scultore, Gianni Calcagnini, reduce da esperienze in Messico, Spagna, Iran e Stati Uniti, sperimenta ogni giorno con la natura, suo interlocutore preferito.

L’artista nativo di Luca (Fano, PU) da tempo interviene con la sua arte nel paesaggio che lo circonda, nei pressi di Mondaino (RN), dove vive e lavora, e nell’ Oasi de “La Badia”, all’interno della Tenuta Ss. Giacomo e Filippo: trecentosessanta ettari a coltivazione biologica in un ambiente incontaminato caratterizzato da colline marnoso-argillose, boschi, pianure fluviali e maestose querce secolari.


Simbolo universale, il cuore si inserisce felicemente nel panorama; segno tra i segni tracciati dalle colture dell’uomo, mette in risalto il suo legame ancestrale con la terra.

Calcagnini ricerca continuamente questo dialogo e come già nella bella opera Gaia (1995), figura di donna “arata” sulla collina di Mondaino, il grande cuore è un messaggio per tutti e sottolinea come l’amore per la madre Terra non debba mai abbandonarci.


Così spiega Calcagnini in un’intervista con Luigi Del Vecchio: “... sono inquieto. Odio la guerra, i contrasti, la distruzione. Rivendico il protagonismo dell’uomo ma in senso positivo, creativo, associativo. Nella mia diaspora personale con gli avvenimenti negativi del quotidiano, tendo a proteggere gli amici, le persone che stimo, all’interno di un rapporto con la natura che ritengo non solo ideale, ma possibile”.