Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati, pubblicità e funzionamento della piattaforma.

aggiungi chiudi
  • Borgo

Montefabbri, un borgo incantevole

I monumenti di Montefabbri

Il Borgo di Montefabbri

C'è un unico punto d'ingresso al castello di Montefabbri attraverso un arco che un tempo sorreggeva il ponte levatoio di cui ancora rimangono tracce.
Il centro del borgo è dominato dalla Torre campanaria di 25 mt dell'antica Pieve di San Gaudiano.
Sul frontespizio della porta del Castello domina un'immagine in arenaria risalente al XV secolo rappresentante la "Madonna lattante", mentre sulla facciata interna fa bella mostra lo stemma in marmo bianco di Francesco Paciotti, primo conte di Montefabbri.

La Pieve di San Gaudiano

È una delle pievi più antiche dell'Arcidiocesi di Urbino dedicata al primo vescovo di Rimini martirizzato per la fede…
La sua origine non è certa ma è sicuro che la pieve fu data in dotazione da Papa Benedetto IX al conte di Rimini, come risulta da una pergamena del 1033-1046.

Fu ristrutturata e ampliata nel 1570; all'interno conserva numerose opere realizzate in scagliola tutte in bianco e nero, tra quai spiccano paliotti, pannelli e lapidi. Il paliotto più bello è quello dell' altare maggiore di fine 600, rappresentante S.Francesco di Paola in preghiera.

La chiesa è inoltre ricca di marmi e tele, e custodisce un fonte battesimale di marmo dove la tradizione vuole che sia stato battezzato il Beato con il nome di Giansante.

La Cappella di Santa Marcellina, custodisce le spoglie della santa fin dal 1666.