Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati, pubblicità e funzionamento della piattaforma.

aggiungi chiudi

Peglio sorge a poca distanza dal centro di Urbania su di un colle di gessite che si affaccia nell'alta valle del fiume Metauro.

Il nome originario, Pagus Pilleus, deriva dal fatto che in antichità fu pago romano della Pentapoli.
Nel 739 i romani vi sconfissero i longobardi del re Liutprando ed è certo che Pipino il Breve fece dono del castello di Peglio e dei territori della Massa Trabaria alla santa Sede.
Alla fine del XIII secolo, il papa Nicolò IV destinò il castello a residenza del Rettore di Massa, ma pochi decenni dopo, il cardinale Albornoz ne reclamò la sudditanza alla santa Sede ottenendo nel 1357 il giuramento di fedeltà degli urbinati.
Sotto il pontificato di Bonifacio IX, il castello di Peglio passò ai Montefeltro, fino al 1631, anno in cui il ducato di Urbino fu devoluto alla santa Sede.

Il borgo storico è dominato dall'antica Torre campanaria del Girone risalente al XIII secolo, che riporta ancora l'impianto architettonico originale e l'imponente mole.
Dalla Torre si gode di un panorama mozzafiato da cui si ammirano i meravigliosi paesaggi del Montefeltro e della valle del Metauro a 360°, con la vetta del Monte Nerone, i caratteristici Sassi Simone e Simoncello ed il Monte Carpegna a ovest.

  • Borgo

Dettagli

Indirizzo

61040 Peglio (PU)