Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati, pubblicità e funzionamento della piattaforma.

aggiungi chiudi
  • Evento culturale

Festival del Giornalismo Culturale - 3° edizione

Periodo:
23-26/04/2015
concluso

Il Festival del Giornalismo Culturale è giunto alla sua terza edizione: un grande evento che il 23-­24 aprile a Urbino e il 25-­26 aprile a Fano mette al centro il tema: Promuovere la Cultura conviene.

L’incredibile sviluppo degli strumenti di comunicazione offre uno scenario sorprendente: viviamo in un mondo in continuo movimento pur nella apparente staticità della quotidianità. Cambia il modo di trasmettere il sapere e di conseguenza il rapporto che abbiamo con esso. Il Festival, perciò, si pone l'obiettivo di comprendere in che direzione si stia andando, se la Cultura è ricchezza non solo della mente ma anche economica e cosa può voler dire promuoverla in una società in trasformazione, sempre più veloce e dinamica che può far uso dei tanti strumenti per comunicare e informare. Dunque puntare alla Cultura partendo dalle idee, dalla creatività, dalla voglia di cambiamento

Questa terza edizione si presenta con una nuova veste: raddoppiate le location per ospitare eventi, tavole rotonde e incontri con il pubblico.
Tre le direttrici di analisi: la cultura attraverso i media; le nuove tecniche della narrazione e dello storytelling e le frontiere della promozione culturale con l’unico intento di fornire una visione ampia sull’informazione culturale nel nostro Paese. Questo il Festival e gli ospiti lo faranno analizzando i quattro media, spesso in interazione fra loro. Dalla carta stampata al web; dalla radio alla tv.
Diverse le domande cui si cercherà di dare risposta: dov’è la cultura oggi? Chi la comunica, la trasmette e la promuove? Dove e come?

Il programma

Giovedì 23 aprile 2015, Urbino

Taglio del nastro il 23 aprile con un'anteprima alle 15,30 con Stefano Bartezzaghi, poi alle 16.30 nel Salone del Trono di Palazzo Ducale di Urbino sulle note del Kyknos Cello Quartet. Seguirà l'intervento del Rettore dell’Università di Urbino, Vilberto Stocchi e dell’assessore alla Rivoluzione, cultura e agricoltura Vittorio Sgarbi.
Poi l'attenzione sarà focalizzata sulla ricerca dell' Osservatorio News-­Italia a cura dei direttori Lella Mazzoli e Giorgio Zanchini i quali illustreranno l’influenza che le tecniche di storytelling tradizionali e digitali hanno sugli italiani. La lectio di Piero Dorfles, giornalista e critico letterario, dal titolo Cultura divergente sarà il perno della giornata di apertura che si concluderà con uno show cooking nelle Grandi Cucine di Palazzo Ducale con la food writer Elisia Menduni e Fabrizio Mantovani, chef del bistrot Fm di Faenza.

Venerdì 24 aprile 2015, Urbino

Il 24 aprile nel Teatro Sanzio a Urbino si parlerà di carta stampata e web in due distinte sessioni.
Temi: lo stato di salute delle pagine culturali nella carta stampata, che sembrano destinate a scomparire dalla foliazione dei quotidiani (nel 2014, il 27% in meno), ospiti tra gli altri Annalena Benini (Il Foglio), Armando Massarenti (Il Sole 24 Ore) e Massimiliano Panarari (La Stampa); la gestione dei milioni di contenuti che navigano in rete, insieme a Carlo Freccero (scrittore e autore televisivo), ci saranno Paolo Di Paolo (scrittore), Christian Raimo (scrittore), Roberta Maggio (Capo comunicazione Web Palazzo Chigi), Massimo Russo (Wired).
In questa giornata avrà luogo la premiazione del concorso Con la cultura si mangia? rivolto agli studenti delle scuole superiori della Regione Marche e ai giornalisti di età inferiore ai trentacinque anni. Un quesito che sa di provocazione, studiato ad hoc per stimolare dibattiti e confronti.

Sabato 25 aprile 2015, Fano

Sabato 25, anche a Fano il programma sarà ricchissimo. La giornata sarà dedicata alla radio e alla televisione, tra gli ospiti Enrico Menduni (Università di Roma Tre), Lorenzo Pavolini (RaiRadio3) e Igiaba Scego (scrittrice). A loro spetterà l’analisi della costante crescita della radio come mezzo complementare di informazione culturale (il 7% in più nel 2014) e il ruolo della televisione che, pur bistrattata, resta il mezzo più utilizzato dagli italiani per informarsi.
Nella serata di sabato 25 Aprile, Steve Della Casa (critico cinematografico), Giacomo Manzoli (Università di Bologna) ed Elisabetta Sgarbi (scrittrice e regista) dialogheranno sul rapporto tra cinema e cultura.
Al termine dell’incontro Elisabetta Sgarbi presenterà Quando i tedeschi non sapevano nuotare.
La pellicola, che sarà proiettata, racconta la guerra di resistenza nella Bassa Ferrarese e nel Polesine, attraverso testimonianze inedite e documenti di archivio.
Questo l' omaggio del Festival alla festa della Liberazione.

Domenica 26 aprile 2015, Fano

L’ultimo giorno, domenica 26 Aprile, sarà invece dedicato alla riflessione sulla promozione della cultura e delle politiche culturali. A questo panel parteciperanno, fra gli altri Serafino Paternoster (ufficio stampa Comune di Matera), Marco Ferrazzoli (ufficio stampa CNR), Elena Giachino (ufficio stampa Fusi Orari).

I crediti formativi

L'evento ha il riconoscimento del Comitato tecnico-­scientifico dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti che riconosce un totale di 22 crediti formativi a giornalisti -­‐professionisti e pubblicisti-­‐ che parteciperanno al Festival. In particolare saranno riconosciuti: -­‐ 3 crediti per la giornata di apertura del 23 aprile;
-­‐ 4 crediti per la prima sessione Dov'è la cultura oggi? La carta stampata del 24 aprile;
-­‐ 4 crediti per la seconda sessione Dov'è la cultura oggi? Il web del 24 aprile;
-­‐ 4 crediti per la terza sessione Dov'è la cultura oggi? La radio del 25 aprile;
-­‐ 4 crediti per la quarta sessione Dov'è la cultura oggi? La televisione del 25 aprile;
-­‐ 3 crediti per la tavola rotonda promuovere la cultura conviene del 26 aprile.

Per ottenere i crediti, i giornalisti interessati dovranno registrarsi nella piattaforma nazionale SIGeF. Chi è già iscritto potrà autenticarsi e prenotarsi all'evento. La registrazione comporterà l'automatica ricezione di un codice a barre con il quale ci si dovrà presentare alla segreteria organizzativa durante le giornate del Festival. Un addetto dell'Ordine registrerà automaticamente la presenza, sia in entrata che in uscita, strisciando il codice a barre su un apposita attrezzatura.
Chi non fosse già registrato nelle piattaforma, dovrà farlo autonomamente seguendo le procedure indicate nel sito dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti.

Il Festival del Giornalismo Culturale è un evento curato dal Dipartimento di Scienze della comunicazione e discipline umanistiche e dall’Istituto per la Formazione al Giornalismo dell’Università di Urbino Carlo Bo.

  • Evento culturale

Dettagli

Luogo

Urbino e Fano (PU)

Periodo

Periodo:
giovedì 23 - domenica 26 aprile 2015
23-26/04/2015