Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati, pubblicità e funzionamento della piattaforma.

aggiungi chiudi
  • Spettacolo Teatro

Un Teatro per i Ragazzi al Teatro di San Leo a Pietracuta

Periodo:
prossima data 02/04/2016
concluso

Pronta a partire la nuova edizione dell’attesissima rassegna per i ragazzi e le famiglie della Valmarecchia: quattro appuntamenti serali con il miglior Teatro Ragazzi italiano!

L’attesissima rassegna UN TEATRO PER I RAGAZZI, proposta dal Teatro di San Leo a Pietracuta è pronta, con il 2016, ad aprire la sua settima edizione.
Organizzato dall’Amministrazione Comunale di San Leo con la collaborazione artistica e culturale di Accademia Perduta/Romagna Teatri, Un Teatro per i Ragazzi si è contraddistinto negli anni per la calorosa e numerosa accoglienza del pubblico e per l’elevata qualità degli spettacoli proposti, scelti ogni anno tra le migliori offerte del teatro per ragazzi italiano. Il successo della rassegna, replicato edizione dopo edizione, ha qualificato come vincente la scelta artistica e stilistica degli organizzatori di eleggere il Teatro di Pietracuta come luogo destinato alla rappresentazione del teatro per ragazzi all’interno della Rete Teatrale della Valmarecchia, offrendo al contempo preziose occasioni, oggi rarissime, di condivisione, interazione e crescita culturale per le tante famiglie del territorio.

La nuova edizione di Un Teatro per i Ragazzi che partirà sabato 30 gennaio e si protrarrà fino all’aprile 2016, presenta in cartellone quattro spettacoli, principalmente incentrati sul teatro di narrazione e d’attore con musiche dal vivo e contraddistinti da una cifra stilistica divertente, poetica ed educativa destinata all’intrattenimento di tutti i “pubblici”, giovani e non!

GLI SPETTACOLI NEL DETTAGLIO…

Il primo appuntamento vedrà protagonista del palcoscenico la compagnia Madame Rebiné con La riscossa del clown, uno spettacolo nato dal desiderio di tornare a sperare in un mondo che possa trasformarsi e in cui grazie all’impegno e alla partecipazione anche i clown possano vincere! Dopo novant’anni di sfortuna, delusione e scivoloni, un vecchio clown torna a cavallo della sua sedia a rotelle per farsi giustizia. Sarà un’impresa impossibile dove renne acrobate, giocolieri miopi e mosche assassine cercheranno di impedirglielo. A colpi di naso rosso farà occhi neri e lotterà fino all’ultimo respiro per difendere la sua dignità. Se ci riuscirà sarà solo grazie al sostegno degli spettatori. Uno spettacolo di circo e teatro al servizio della leggerezza e del divertimento (sabato 30 gennaio alle ore 21).

La rassegna proseguirà con il divertente e delicato Le avventure di Pulcino del Teatro Pirata. Tutto inizia in una bottega dove vive Gelsomina, che di mestiere fa “l’aggiusta cose”. Un bel giorno arriva una vecchia valigia con dentro un pulcino di stoffa che, appena riparato, inizia a vivere una nuova vita. Qui iniziano le avventure di Pulcino in cerca di una mamma! Ad aiutarlo in questa ricerca, insieme a Gelsomina, da un’astronave fatta di un’accozzaglia di oggetti da cucina, arriva anche 3x2, uno strampalato anatroccolo proveniente dallo spazio che si metterà a capo della spedizione “Cerca una mamma per Pulcino”. Un viaggio che li porterà in una città fatta di cartoni, poi in un bosco di ombrelli e ventagli ed infine in un enorme mare blu. Tra scoperte, avventure ed incontri con improbabili mamme, seguiremo la storia di Pulcino, fino all’epilogo finale dove, sotto un cielo stellato, finalmente troverà affetto e serenità proprio tra le braccia di Gelsomina… (sabato 20 febbraio alle ore 21).

Il terzo appuntamento vedrà protagonista una delle più recenti produzioni di teatro per ragazzi di Accademia Perduta/Romagna Teatri: Metamorfosi. Cinque favole di uomini che si trasformarono in cose, scritto e interpretato dal giovane e talentuoso Pietro Piva. Lo spettacolo, liberamente ispirato alle Metamorfosi di Ovidio, è stato presentato con successo all’ultima edizione del Festival Internazionale per le Nuove Generazioni “Segni d’infanzia” di Mantova. Orfeo, il narratore, avanza in scena fino ai piedi di un albero, l’albero del racconto. Ha memoria di storie senza tempo, un poco le canta, un poco le sbuffa e le arruffa. Orfeo tesse la trama delle vite di Dafne, dei Mirmidoni, di Aracne e di altri personaggi che si trasformano in fiori e piante, uccelli o stelle. Cinque storie di amore, vendetta, schiavitù o libertà, nelle quali si affollano le voci di tanti personaggi, ognuno ansioso di raccontare la propria versione (sabato 12 marzo alle ore 21).

A chiudere la rassegna, sabato 2 aprile alle ore 21, sarà Storia di un bambino e di un pinguino, una pièce di Teatro Telaio, una storia buffa per parlare di mondi sconosciuti che si incontrano, della difficoltà di comunicare e comprendere chi è altro da noi, di un oceano da solcare per far crescere in noi affetto ed amicizia. La trama racconta di un bambino che un giorno trova un pinguino davanti alla sua porta di casa. Un pinguino che sembra davvero molto molto triste. Probabilmente si è perso, e il bambino cerca di capire da dove arriva, cosa vuole: “perché è triste questo pinguino?”. Il bambino decide di trovare il modo di riportarlo a casa, costruisce una barca e affronta con lui il lungo viaggio verso il Polo Sud, perché, come tutti sanno, i pinguini vivono al Polo Sud. Ma se non fosse quello di tornare a casa il suo primo desiderio?

Un Teatro per i Ragazzi vuole rappresentare un’ottima occasione per trascorrere una serata di qualità in Valmarecchia, in famiglia e, perché no, da accompagnare con le prelibatezze dei ristoranti/pizzerie locali e poi...tutti a Teatro.

  • Spettacolo Teatro
  • Famiglia

Dettagli

Indirizzo

Teatro
47865 San Leo (RN)

Periodo

Periodo:
sabato 30 gennaio 2016, sabato 20 febbraio 2016, sabato 12 marzo 2016, sabato 2 aprile 2016
prossima data 02/04/2016

Ingresso

Prezzario:
tutti:
6,00
6,00