Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati, pubblicità e funzionamento della piattaforma.

aggiungi chiudi
  • Istituzione

Accademia Raffaello

L'Accademia Raffaello di Urbino è un ente morale istituito nel 1869 dal Conte Pompeo Gherardi con il compito di conservare e promuovere il genio di Raffaello e accrescere il decoro di Urbino, sua città natale.
Nel 1872 venne insignita del titolo di Regia dal Re Vittorio Emanuele e nel medesimo anno, l'Accademia riuscì ad acquisire la Casa Natale di Raffaello grazie al contributo di privati e alla consistente donazione del nobile inglese Morris Moore.

Ha avuto l’onore di annoverare, tra i suoi Soci, personaggi famosi italiani e stranieri, quali la Regina Vittoria d’Inghilterra, il Re Giorgio V d’Inghilterra, Mazzini e Garibaldi, nonché tutti i Re d’Italia; letterati e personalità del secolo scorso come Morris Moore, Rossini, Manzoni, Tommaseo, Capponi, Cantù, Prati, Carducci, Pascoli e, recentemente, Sua Altezza Reale Carlo d’Inghilterra Principe di Galles, del quale, nel 1990, è stata ordinata una mostra di suoi acquerelli nella Casa natale di Raffaello.

L'Accademia divulga le proprie conoscenze sia mediante pubblicazioni pregiate, realizzate in proprio o in collaborazione con altri enti, sia tramite conferenze, letture pubbliche, concorsi, premi e borse di studio e promuove esposizioni d'arte nelle sale della Casa Raffaello.
Nell'attuale sede, Palazzo Viviani, sono collocati gli Uffici della segreteria, l'Emeroteca e l'Archivio storico destinato alla pubblica consultazione.

Struttura

Tipologia:
  • Palazzo Storico
Personaggi correlati:
  • Raffaello Sanzio
Raffaello Sanzio
  • Istituzione
  • Palazzo Storico

Dettagli

Indirizzo

Via C. Battisti, 54
61029 Urbino (PU)
tel:
0722.329695 - Fax 0722.378466

Orario di apertura

Calendario:
1 gennaio - 31 dicembre
lun, mar, mer, gio, ven
08:30 - 12:30/15:00 - 18:00
sab
08:30 - 12:30
mattino
pomeriggio
chiuso:
domenica

Struttura

Tipologia:
  • Palazzo Storico
Personaggi correlati:
  • Raffaello Sanzio
Raffaello Sanzio