Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati, pubblicità e funzionamento della piattaforma.

aggiungi chiudi
  • Mostra

Mostra "Da Urbino alle Marche. E quinci il mar da lungi e quindi il monte"

Periodo:
30/03 - 10/04 2013
concluso

Urbino viene posta al centro dello sguardo, da Urbino verso Urbino, da Urbino alle Marche.
Una mostra realizzata nelle **Sale del Castellare del Palazzo Ducale,** in vista della candidatura di Urbino a Capitale delle Cultura Europea 2019.
Nella prima sala uno spazio di accoglienza per i visitatori offre due proiezioni a grande scala: un percorso nella città, nei suoi silenzi da un lato, dall’altro un percorso nel paesaggio delle Marche, dai solchi della terra alle onde del mare accompagnati rispettivamente dagli scatti dei fotografi Andrea Angelucci e Cesare Duri.
Nella seconda e terza stanza, in prestito dalla collezione Salvi di Sassoferrato, le interpretazioni del paesaggio da parte di artisti che hanno saputo interpretare il paesaggio da marchigiani o con uno sguardo esterno: Giacomelli, Ciarrocchi, Franci, Stelluti, Piacesi, Giuliani, Bonacina, Duranti, Batocco, Morelli, Arduini, Bartolini, Tamburi e molti altri. I versi di Leopardi, A Silvia, “E quinci il mar da lungi, e quindi il monte,/ lingua mortal non dice/Quel ch’io sentiva in seno” segneranno la soglia tra il mare e le colline.
Nella quarta stanza sarà introdotto il paesaggio reale che si percepisce dalla finestra da citazioni tratte da Volponi, Leopardi e da altri scrittori marchigiani.
La mostra promossa dal Comune di Urbino in collaborazione con la Regione Marche e l’Amat è il primo evento della rassegna Infinitamente Salvi – Sguardi contemporanei sull’arte per il 2013 organizzata da Mjras.

  • Mostra
  • Manifestazione artistica

Dettagli

Indirizzo

c/o Sala del Castellare, p.zza duca Federico
61029 Urbino (PU)

Programma

Periodo:
sabato 30 marzo - mercoledì 10 aprile 2013
30/03 - 10/04 2013

Orario di apertura

Calendario:
30 marzo - 10 aprile
lun, mar, mer, gio, ven
10:00 - 13:00/15:00 - 18:00
sab, dom
10:00 - 18:00
Oggi chiuso

Ingresso

Prezzario:
tutti:
gratis
gratis