Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati, pubblicità e funzionamento della piattaforma.

aggiungi chiudi
  • Convegno

Urbino e il patrimonio del moderno

Periodo:
30-31/05/2013
concluso

Il Convegno ??Urbino e il patrimonio del moderno,?? Collegio del Colle, Urbino 30-31 maggio 2013 è la prima fra le iniziative che la Fondazione Ca’ Romanino intraprende, per discutere di Urbino e del patrimonio architettonico moderno ospitato nella città e nel suo territorio.
L’obiettivo del Convegno è quello di mettere in luce la peculiarità e l’importanza di tale patrimonio, realizzato a partire dagli inizi degli anni ’60 sui progetti di Giancarlo De Carlo nel quadro delle iniziative correlate con il Piano Regolatore del 1964.
Urbino è stata una delle prime città storiche italiane ad accogliere l’architettura moderna, in un processo di continuità che è durato più di un quarantennio; il Convegno intende dunque ripercorrere l’itinerario attraverso il quale ha preso corpo lo sviluppo di questa eccezionale vicenda, avviando una concreta riflessione su tale patrimonio, facendo il punto sullo stato di conservazione in cui versa, sul suo utilizzo e sui problemi che pone la sua salvaguardia, e sulle iniziative che occorre prendere per la sua conservazione e la sua valorizzazione.

Programma

Giovedì 30 maggio

  • ore 15.00:
    Apertura dei lavori FRANCO CORBUCCI (Sindaco di Urbino) - GIANCARLO SACCHI (Presidente dell’ERSU) - LUCA STORONI (Presidente dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Pesaro e Urbino)
  • ore 15.30:
    Urbino e Cà Romanino (modera Tiziana Fuligna) ANTONELLO ALICI (Università Politecnica delle Marche di Ancona)
    La Fondazione Ca’ Romanino: per la tutela dell’architettura moderna di Urbino e del suo territorio ANTONIO TROISI MTA Associati_Giancarlo De Carlo e Associati
  • ore 16.30:
    Tavola rotonda: Il ruolo delle istituzioni pubbliche nel futuro della città Introduce e modera PAOLO CECCARELLI Cattedra Unesco, Università di Ferrara
  • ore 19.30 Aperitivo a Ca’Romanino Saluto di Sonia Morra
    Venerdì, 31 maggio

  • ore 10.00 URBINO, PATRIMONIO DELL’ANTICO e DEL MODERNO (modera Luciana Miotto)

  • Il Piano di Giancarlo De Carlo del ’64: all’origine della valorizzazione della città storica FRANCO MANCUSO (IUAV)
  • (ILAUD) Urbino, laboratorio dell’ILAUD ETRA CONNIE OCCHIALINI
  • Dal Piano alle realizzazioni moderne: le difficoltà di allora, le difficoltà di oggi TIZIANA FULIGNA (Università di Urbino)
  • Ca’ Romanino e i Collegi: testimonianza di un recupero possibile ELISA CAVAGLIATO (Politecnico di Torino)
  • Dibattito

  • ore 13.00:
    Pranzo alla Mensa dei Collegi

  • ore 14.30:
    URBINO, UNA CITTÀ DEL MONDO: TESTIMONIANZE (modera Franco Mancuso)

  • L’arrivo dell’architettura moderna a Urbino: il sostegno della Soprintendenza MARIA LUISA POLICHETTI (Presidente IN/Arch Marche)
  • Lavorare nello studio di GDC, un laboratorio permanente ARMANDO BARP (IUAV)
  • Urbino e il suo interesse in Francia LUCIANA MIOTTO (Università di Parigi VIII)
  • La Fondazione Bruno Zevi: una istituzione per la valorizzazione del patrimonio architettonico moderno. Dieci anni di esperienze ADACHIARA ZEVI (Presidente della Fondazione Bruno Zevi)
  • Conclusioni Del Convegno
  • Convegno

Dettagli

Indirizzo

c/o Collegio del Colle
61029 Urbino (PU)
tel:
0722.349176

Programma

Periodo:
giovedì 30 - venerdì 31 maggio 2013
30-31/05/2013