Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati, pubblicità e funzionamento della piattaforma.

aggiungi chiudi
  • Mostra

Il furore del segno in Alicja Habisiak - Matczak

Periodo:
17/09/2013 16:00 - 20:00
concluso
Flash graphic tour/un giorno in mostra

Con le mostre dell’artista polacca Alicja Habisiak -Matczak il Kaus Urbino inaugura una sua nuova modalità espositiva.
Non una mostra di lunga durata, ma alcuni flash di mostre in giro per l’Italia della durata di un giorno che potranno continuare a essere viste su Youtube.
Il punto di partenza del Tour è Urbino e nello specifico il Collegio Raffaello nel cui interno saranno esposte per pochi giorni le opere grafiche di Alicja Habisiak-Matczak.

In contemporanea la sala espositiva urbinate sarà anche il punto d’appoggio per gli studenti della Accademia di Belle Arti di Łódź che partecipano a un workshop di disegno preparatorio all’incisione guidato dal prof. Prof. Krzysztof Wawrzyniak titolare della cattedra di incisione della stessa accademia polacca, così che i visitatori potranno vedere le opere grafiche della Habisiak –Matczak e il lavoro in progress degli studenti.

Da Urbino la mostra si sposterà a Roma nella Galleria “Arte e pensieri” e a Fano nella ex chiesa di S. Leonardo grazie alla collaborazione con il Legato Albani di Urbino, lo Studio Drago di Fano e l’Associazione culturale “I Diagonali” di Roma.

La mostra

Alicja è una artista affermata in campo internazionale.
Attualmente è docente di incisione presso il Dipartimento di Grafica della Accademia di Belle Arti di Łódź.
La sua opera grafica ( incisioni e disegni) hanno una loro pecularietà: il furore del segno. La capacità di osservazione dell’artista si materializza in segni, che generano luci, ombre, ritmi che sono come centrifugate dall’autore che mescola paesaggi reali con quelli fantastici offrendo allo spettatore, che sembra guardarli in volo, vibranti scenografie naturali e architettoniche.
Nei disegni il carboncino fugge via veloce coprendo tutto il foglio che di volta in volta viene liberato dall’oscurità, mettendo in luce i luoghi reali e immaginari del suo vivere quotidiano.
Nelle sue opere non è mai raffigurata la figura umana, ma è sempre presente lei che ogni volta cerca di carpire lo spirito profondo della realtà che le si pone davanti, mossa da una grande curiosità e energia interiore.
Nelle incisioni, una tecnica che ti costringe a maggior riflessione per i suoi tempi lenti, usa la difficile tecnica dell’acquatinta che viene aggredita con pastelli a cera e brunitoio in modo da ricomporre l’architettura esistente trasformandola in una architettura del segno.
Che sia Łódź, che sia Urbino o altri paesaggi la forza e la gestualità del segno e della luce rimangono uguali così che possiamo provare a dire che le sue opere rispecchiano appieno la sua personalità, confermati in questo da Cesare Pavese che nei Dialoghi con Leucò fa dire alla Nube rivolgendosi a Issione: “Tu sei tutto nel gesto che fai”.

  • Mostra
  • Manifestazione artistica

Dettagli

Indirizzo

Piazza Repubblica
61029 Urbino (PU)
tel:
0722/329971

Programma

Periodo:
martedì 17 settembre 2013 16:00 - 20:00
17/09/2013 16:00 - 20:00

Ingresso

Prezzario:
tutti:
gratis
gratis